mercoledì 12 marzo 2014

Non chiamateli Falsi

Nell'ormai lontano 1997, dopo aver iniziato la facoltà di disegno industriale con scarso successo da qualche mese, mi resi conto che quello che in realtà volevo fare nella vita era dipingere, solo quello. L'ho scoperto così, mentre copiavo il "centomilalire", questo cesto di frutta di Caravaggio, su un pezzo di muro della cucina dei miei genitori. Loro contentissimi. All'epoca è stata un'illuminazione che mi ha fatto lasciare la facoltà su due piedi a favore dell'Accademia di Belle Arti, oggi è un' immagine sfocata che mi ricorda puntualmente che nonostante tutti gli sbagli, i ripensamenti e gli insuccessi, sono stata io a scegliere la mia strada , in piena coscienza (.. anzi, forse in piena incoscienza). Se quella strada fosse quella giusta o meno me lo stò chiedendo ancora oggi dopo quasi due decenni, fatto stà che quel dipinto è stata la mia prima copia e Caravaggio il mio primo Maestro.

1997 Cesto di frutta di Caravaggio tempera acrilica su muro

Tutto un giro di parole per dire che ho finalmente attivato la pagina "Copie" in cui ho raccolto le riproduzioni che ho dipinto dai tempi della scuola fino ad oggi.
Ognuno di questi dipinti mi è stato commissionato da estimatori dei pittori in questione. Devo ammettere che ogni pennellata è stata per me fonte di grande soddisfazione e di assoluta devozione perchè ho imparato tanto da ognuno di questi grandi artisti ; fare queste copie è stato un pò come essere loro allieva.. quindi per favore, non chiamateli solo "Falsi"!
Date pure un'occhiata alla pagina e magari lasciate anche un commentino, non potrò che esserne felice.


2 commenti:

  1. Cara Irene.....mi sa che la nostra è stata incoscienza! Però devo dire che il nostro era un bel gruppo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bei tempi... non so ancora se devo incolparti o se devo ringraziarti per avermi insegnato a dipingere caro Andrea!

      Elimina

LinkWhitin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...